venerdì 14 novembre 2008

SPARTACUS di STANLEY KUBRICK

Nato per volontà di Kirk Douglas,che voleva portare sullo schermo una sorta di risposta al kolossal Ben Hur, questa pellicola si lascia subito amare per una certa crudeltà ed epica poca propensa a smancerie o a scappatoie pesantemente religiose.
La storia dello schiavo trace che guida la rivolta degli schiavi durante il periodo della nascita del futuro Triumvirato,è una vera e propria lezione di come nasce e fallisce una rivoluzione.Mai in una pellicola epica e storica hollywoodiana il contesto politico dello scontro tra classi,tra popoli occupati e oppressi e occupanti è stata così chiara e lucida.
Quante storie odierne si potrebbero adattare alla lezione di Spartaco?In un mondo schiavo dell'impero capitalista del libero e selvaggio mercato,dove tutto ha un costo,si dovrebbe pensare alla rivolta delle masse meno abbienti verso la distruzione dello stato attuale delle cose.Spartaco è un film sulla libertà che si conquista e sulla rigida efficacia del potere nel stroncarla,andrebbe bene per rappresentare anche la splendida storia lunga 12 anni di contestazioni operaie e studentesche in Italia,o le rivolte del popolo palestinese e iracheno contro gli occupanti sionisti e americani.
Un film che segna il distacco dallo spettacolo costoso,che si stacca pur usando mezzi comuni ad altri dalla rappresentazione del denaro usato per parlare di altro.Analizza profondamente la situazione di corruzione insita nel potere romano e offre grandissime interpretazioni di Douglas,Olivier e Laughton

Uno tra i migliori del genere-tra gli altri ricorderei con piacere anche Woody Strode e Tony Curtis.Il primo nei panni di un gladiatore ribelle che ispirerà Spartaco e il secondo nel poeta di corte che diventa un combattente per la libertà degli schiavi.

2 commenti:

Su Maurreddu ha detto...

Bella pellicola.

Non e` ancora il Kubrick di Arancia Meccanica, tuttavia si tratta di un film onotevle.

Ovviamente in italia e` stato anche censurato...

babordo76 ha detto...

meravigliosa pellicola,una vera e propria lezione di lotta tra classi!