martedì 2 aprile 2013

COCKNEY VS ZOMBI di MATTHIAS HOENE

Solitamente i film che vogliono apparire fighi e divertenti, mi stanno sul cazzo. 1)a parte il sottoscritto ,cosa altro c'è di figo e divertente nel mondo? 2) spesso non ci riescono, il motivo lo trovi nel primo punto ok?
Dunque come se la cava questo film?Discretamente

Film medio e mediocre,punta tutto sul ritmo e sulle battute. Qualche volta ci riesce, altre volte no. Però intrattiene il giusto. Siamo lontanissimi da piccole gemme come Grabbers o da capolavori come Shaun of the dead, non è paragonabile.
Questa è una pellicola molto fragile,con al massimo una pagina di sceneggiatura scritta con i caratteri 72 tipo eh!Però ha una brillante intuizione mettere dei vecchi di un ospizio al centro dell'azione,con gli immancabili sottoproletari inglesi ,chiaramente malviventi incapaci e ridicoli.
Spike Lee potrebbe incazzarsi per come viene trattato il nero del gruppo di scellerati che organizza una rapina per non far chiudere la casa di riposo dove soggiorna il nonno,e che si ritroveranno nel bel mezzo di un'apocalisse zombi.
Uno psicopatico bastardo degno di nota, a suo modo una macchietta  e niente di più,come i personaggi di questa pellicola,
Nondimeno il gusto inglese salva la baracca con alcune intuizioni e trovate divertenti,battute che funzionano,un gruppo di vecchi strepitosi,facce e tette giuste. Sopratutto tette.
Ora non è una pellicola di quelle che dici: cavoli devo rivederla subito!No,non proprio. Deve anche ammettere che le vampire lesbiche riuscivano a intrattenere e divertite un po' di più , ( ok vampire + lesbiche, più ricordiamo la morte del maestro Franco,che Carmilla ti benedica ..idolo!),qui abbiamo un film fracassone, cazzaro,veloce,che si disperde in una lunghissima sparatoria finale,ostinato nel cercare la scena cool per farlo ripetere ai nipoti di Beavis and Butt-Head.
Classico film per i completisti ostinati a manetta , quelli che son fanatici del genere zombi,gli altri non penso si perderanno molto,ma se proprio non avete nulla da vedere una visione non la si nega.
La storia? Alcuni operai duranti dei lavori risvegliano i morti, che invadono la città.Due fratelli , con la cugina e alcuni amici rapinano una banca per procurare i soldi necessari a salvare la casa di riposo del nonno,chiaramente saranno ostaggi dei morti viventi e alla fine si salveranno navigando sul tamigi.
Ok?Niente altro.

Però è divertente: il vecchio che scappa con il girello ad esempio..

http://www.youtube.com/watch?v=v1Ohs1q0EEg

trailer!

10 commenti:

hetschaap ha detto...

Però il titolo è troppo bello! Il resto mi sa che me lo perderò senza rimpianto ;)

babordo76 ha detto...

si , il titolo è bello. E ci sono anche scene di una certa comicità,ma è fragilissimo,vacuo,inconsistente

LaRic ha detto...

Ma sai che ieri mi e' arrivato l'invito su feisbuc per una rassegna di film horror/zombie e questo e' l'unico della lista che non ho ancora visto? Cosi' mi sono detta "Me lo procuro e lo guardo"
A questo punto, vista la tua recensione, magari ne faccio a meno

babordo76 ha detto...

ma no,guarda dura poco,molto poco e intrattiene,però dopo averlo visto ..Ciao pepp,e bonanotte ar secchio eh.
Una visione dagliela,ma sappi che è poco e nulla. Per me.

LaRic ha detto...

Diciamo che dopo aver visto Shaun of the Dead, qualunque altra cosa mi è risultata insulsa :-p

babordo76 ha detto...

ahmbè anche questo è vero....Non far paragoni con quel capolavoro casomai dovessi vedere questo filmettino eh ! ^_^

Napoleone Wilson ha detto...

E' un piacere, tornare da queste parti. Questo non l'ho ancora visto perchè non è che ne parlassero decentemente in molti, e sì anch'io dopo "Shaun of the Dead" sono molto affaticato rispetto a queste "visioni" dell'horror soprattutto diluito nella comicità più o meno fracassona o cazzona. Non c'è bisogno di aggiungere che preferisco l'approccio serio, se non dolente e apertamente politico, almeno di buona tensione drammatica e di sviluppo pèsicologico dei personaggi. E data la natura tombale stessa del filone,anche tragica. Qual'era quell'altro titolo britannico recente e caciarone, visto non molto tempo fa, di quel gruppo di amici etereogeneamente cazzoni che finiscono in una piccola cittadina persa nella campagna, laddove imperversano solamente donne-zombi a caccia di prede maschio da divorare?

babordo76 ha detto...

si anche io sono per un modo di fare horror anni 70:violento,amaro,politico. Non amo lo slapstick splatter almeno che non sia Raimi. Nondimeno Shaun è stato un dono prezioso perchè rimane un horror con i controcazzi unito alla grande ironia britannica. Qui si sbraca alla grande.Ripeto è un filmetto abbastanza simpatico,con qualche buona gag,ma rimane poco o nulla a fine proiezione.
Sai che non conosco il film che citi te!Lo cercherò,ma non è vampire lesbian killers?
Ben ritornato da queste parti eh ^_^

Paolo Pescatori ha detto...

No no non è "Vampire Lesbian Killers"...

babordo76 ha detto...

allora mi manca proprio!