venerdì 10 febbraio 2012

GROSSO GUAIO A CHINATOWN di JOHN CARPENTER

Te,si parlo proprio a te , da Carpenter cosa ti aspetti?Ti aspetti che faccia come gli Ac/Dc.Lo stesso disco per anni.Uè,mica lo stesso disco nel senso che ti becchi una melodia lagnosissima e appiccosa come un gatto ai coglioni,nè?Perchè gli Ac/Dc sono dei fottuti semidei e quindi facciano pure lo stesso disco per trenta lunghissimi anni.Rimane che fanno quello.Quindi tu a Carpenter chiedi solo una cosa :dammi un grande film horror,una di quelle pellicole che ti viene voglia di vedere,rivedere e poi andare in strada a parlarne alla gente:"Ehi,popolo!Venite a casa mia:c'è un film di Carpenter!"Roba da orgia immediata,altro che Rocco Siffredi eh?
Quindi tu vuoi questo e invece che ti combina il buon John sul finire degli anni 80?Mi pare 86-pensa avevo dieci anni,tenero!-ti esce con questo film assai strano.Perlomeno per i suoi canoni soliti e credo anche per il cinema americano e quindi occidentale di massa del periodo.
Diciamo che io con questa pellicola ho avuto un rapporto controverso:Prima parte:A)Piccolo cucciolo occhialuto:"uè,ganza sta roba nè?Ci sono i mostri ed esplosioni,mi esalta!Libidine ,doppia libidine,libidine coi fiocchi.Mi piaceva,l'avete capito?Seconda Parte:B)Giovane e splendido torello occhialuto militante del cinema d'autore:cioè,si bella ..eh?Mica metto in discussione,Carpenter ..Uè è Carpenter no?Va tutto bene ,però :la storia!Manca la storia!Cioè'na americanata bum bam e ciapà su e porta a ca!(Regolarmente mi menavano che manco il puffo quattrocchi,e ma io mica mi spavento anzi alzo la posta,sono un intellettuale temerario capito?Lo so siete già innamorate di me,vi capisco beibi!),Terza parte :c)questo pomeriggio.L'ho rivisto e diciamolo è un'opera avanti.Perchè il regista americano qui cerca di fare Cinema e usare i mezzi cinematografici in una cornice assai gustosa e godibilissima di contaminazione dei generi:kung fu,azione,commedia,fantasy.Quante cose trovi in questo meraviglioso Luna Park per gli occhi?Certo non è un film alla Carpenter ,ma solo superficialmente e a un'occhiata distratta,in realtà questo è la potenzialità del maestro nel saper manipolare e inscenare Tutti i generi.L'ha fatto anche con Starman-dove persino la carta del cinema sentimentale è fatta con i controcazzi del dio Thor che si ingroppa Hulk,o Wonder woman che strap-on izza con sheila la regina della giungla,o io che mi trombo una pornostar qualsiasi,cioè capite che livello di lussuria cinematografica della madonna sa mettere in scena questo tipo?-o anche in Avventure di un uomo invisibile.
Si,non è Il Seme della Follia,è quasi una vacanza premio di zio john:ok,bravi bambini che ne dite se ci divertiamo con una fiaba assai movimentata?E qui ci trovi tutto:principesse rapite,arditi eroi che le liberano,maghi del bene e stregoni diabolici.Mostri e mostriciattoli,il tutto condito da scontri di arti marziali che anticipano o meglio riprendono in assoluto per primo,da parte di un occidentale,le fantastiche coreografie dei film d'azione di hong kong e zone limitrofe
Quindi un ottimo action,d'altronde si comincia subito a correre,menare,sparare,fare duelli e si avanza fino alla fine senza sosta,come se fosse una lunga e interminabile sequenza.Grande esercizio tecnico non solo suo,ma anche del montaggio,della fotografia...
E poi è una simpatica commedia:briosa,leggera,divertente.C'è un Kurt Russel in formato spiritosone davvero perfetto.Cosa che a un bolsissimo Stallone non è riuscita mai,ma proprio mai.Nemmeno a Chuck Norris.
Russel invece ci dona con il suo Jack Burton una performance divertita e divertente.Una specie di Homer Simpson dei camionisti,un'autoironica interpretazione dell'anti eroe portato in scena con Carpenter in altri film
Ecco:è un film sulla grandissima gioia di fare cinema,lasciate che a rompersi le palle siano altri che purtroppo fanno lavori davvero stressanti,ma ragazzi divertitevi facendo cinema!
Lo ha capito anche un occhialuto come me che...Vabbè vi rimando allo speciale sui Dardenne,ok?

Il film fu un clamoroso insuccesso,effettivamente forse il pubblico di allora non era avvezzo a una certa magia coreografica di stampo orientale o che ne so ,qualsiasi fosse il problema che ha causato il flop,credo che sia riassumibile in questa frase:americani?Voi Carpenter non lo meritate!Tiè!
Insomma è un film che davvero merita di essere visto in stile serata libera del ragioniere Ugo Fantozzi:birra,megaspaghettata,rutto libero,tifo modello hooligans!

7 commenti:

Rear Window ha detto...

"Luna Park per gli occhi"... mi pare una definizione azzeccatissima per questo piccolo/grande divertissment di Carpenter. Ma sei sicuro che all'epoca non ha avuto successo? Perchè a me invece sembra di ricordare il contrario.

P.S.
Che ne pensi dell'ultimo "The Ward - Il Reparto"... lo hai visto?

Frank ha detto...

Il mio film del cuore di Carpenter... e ho detto tutto...

babordo76 ha detto...

x rear window:no,non ho ancora visto the ward,ma è in lista .
Ho sempre saputo che il film fosse stato un insuccesso,ne sono quasi sicurissimo!

x frank:non è il mio film del cuore,per me è distretto 13,ma è fantastico altro che !

Rear Window ha detto...

Ho cercato un pò in Rete ed effettivamente hai ragione. Il film fu un insuccesso. Ricordavo male... del resto son già passati 25 anni! GASP!

babordo76 ha detto...

e ma con carpenter vai sul sicuro:gira capolavori che non sbancano il box office.Mica è spielberg...meglio!

Anonimo ha detto...

Figatona!!! Starman no però eh?

Ale55andra

babordo76 ha detto...

si,una figatona..No starman?Why not?Lo devo anche rivedere,non mi era sembrata male come pellicola