lunedì 25 febbraio 2013

THE HOUSE OF THE DEVIL di TY WEST

Lo so, lo so: è leeeentoooo!Ecco, ora ditemi per quale ragione io non dovrei inseguire con una motosega uno o una che mi risponde così. Che critica sarebbe?Cosa vuol dire?Vuol dire che sei una o uno della banda cinefili eiaculatori precoci,di quelli che hanno ammazzato il cinema a furia di dar spazio agli shooters. Che avete reso il montaggio una roba da videoclip,e insomma..ragionateci sopra e fermatevi a gustare fino in fondo questa pellicola, davvero splendida e sublime.
La lentezza a me non spaventa e non irrita, serve per costruire la mazzata finale , che arriva ..ohhhh...se arriva,per farti assistere alla tragica fine di una persona,una che potrebbe essere te. Creare empatia, ecco questo film riesce dove ieri The Divide per me arrancava,cioè nella sospensione totale delle categorie attori-personaggi-pubblico che assiste,per questo motivo l'opera di West mi ha spaventato e inquietato e fatto temere il peggio per la povera Samantha,nonostante sia la solita madre del solito diavolo che deve nascere e poi fare il demone precario in qualche casa infestata,magari pagato male e con anime di scarto,mentre l'altra mi ha fatto godere tantissimo attraverso la rappresentazione dell'immagine,a parte il coinvolgente finale, (e ve lo ripeto Eve perde i capelli,si è salvata un cazzo,morirà anche lei.Fatevene una ragione),invece tu osservi Joaclin Donhaeu e ti rendi conto che sei lì con lei. Ti affezioni perchè è una ragazza normalissima, ne hai incontrate tante. Se non fosse che il capitalismo preme affinchè la guerra tra sessi continui per dividere le persone,tu noteresti che le donne non sono quelle scassa marroni, quelle ridicole Femen e roba simile,ma sono come Samantha e a lei vuoi bene , vero?Io credo che ci voglia tantissima bravura per scrivere un film con dei dialoghi realistici e un personaggio complesso nella sua apparente semplicità come quello di Samantha
In lei ci si può rispecchiare la ragazza che studia e intanto cerca un lavoro,una sistemazione. Una zoccola , tempo fa ci disse che siamo choosy e una testa di cazzo rinomata in tv ci ha fatto pure una insulsa e falsa puntata.
Bè,io ho sempre visto intorno a me ragazze e ragazzi come Sam, che tirano avanti nonostante la precarietà e tutti i casini. Divorare la zoccola ed evirare la testa di cazzo,dovrebbero essere i punti principali della nostra vita ,ma passiamo al cinema,eh?
Lei cerca lavoro e lo trova come baby sitter. Però il signor Ulman è un po' strano,prima di tutto non si presenta all'appuntamento e poi una volta che lei si presenta a casa sua, scopre che non c'è nessuna bimba da accudire,ma una vecchia signora e che molto probabilmente non vedrà mai.Per 400 dollari lei accetta anche se all'inizio è titubante.
La sua amica Megan l'avvisa che sta facendo una cazzata,ma ormai...
E quando capirà che è in trappola sarà troppo tardi,certo riuscirà ad eliminare i cattivi,ma...

Prima parlavo di lentezza,ok?Perchè vi voglio avvisare. West è sceneggiatore,regista,montatore di questa pellicola e lui ha una sua idea precisissima di cosa sia l'orrore.Mischiare massimo Realismo, e ripeto avete voglia di dire abbasso il realismo cari miei, che vuol dire anche farci vivere la pellicola non con i tempi cinematografici,ma con quelli della vita,sicuramente una sua rappresentazione,ma credibile.
Ecco, è un film credibilissimo. Proprio perchè con il suo ritmo dilatato,i suoi tempi ampi,ti permette di immedesimarti al massimo con Samantha. Vedi cose che faresti anche tu in casa,quando sei sola no?
Poi arriva la parte finale ed è paura assoluta,implacabile.Sicuramente la figata per gonzi con mdp in continuo movimento,montaggio frenetico e colonna sonora finto metal,te la saprebbe girare,invece opta per uno stile classico,tradizionale,con movimenti minimali della mdp,liquidi,quasi impercettibili.Lascia spazio agli attori di muoversi e creare massima aderenza con i loro personaggi.
Un film bellissimo per me,una notevolissima opera prima,anche questo l'ho scoperto grazie alla mia professoressa di cinema horror,cioè Lucia (http://ilgiornodeglizombi.wordpress.com), e al mio amico Frank, (http://combinazionecasuale.blogspot.it),che hanno parlato anche della seconda opera di West :The Inkeepers.
Io ve lo suggerisco,ne vale davvero la pena e se poi pensate che nel cast vi sono anche Tom Noonan, cioè il grandissimo Dente di Fata di Manhunter e Dee Wallace,nella parte della strega,capirete che c'è anche quel sano gusto cinefilo che non fa mai male

4 commenti:

Simone Corà ha detto...

Eh sì, immenso. E il colloquio con il signor Ulman continua a essere una delle scene più inquietanti che abbia mai visto.

(E The Innkeepers è anche più bello!)

babordo76 ha detto...

si,mette un'agitazione...a parte cazzo,vedi che il tuo capo è Dente di Fata,scappa..scappa...
Ho sofferto tanto per la povera Samantha perchè la vedi proprio come una persona.
Grandissimo film,ora cerc innkeepers con i sottotitoli

Frank ha detto...

Adoro sto film, adoro la sua attrice, adoro Ti... che altro dire? Che si aspetta un nuovo film del su detto...

babordo76 ha detto...

davvero ottimo,lei è bravissima..che altri film ha fatto?
Aspettiamo Ti,speriamo che torni con una pellicola degna di nota