venerdì 23 marzo 2012

MISS LOVE PARADE AND MR SAFARI

Il cinema ha a che fare con due figure tipiche del genere umano:il bimbo o la bimba minkia che si innamora perdutamente di un megalomane che fa i danè lavorando come galoppino per l'industria o mettendo in scena le sue depressioni,ossessioni,nevrosi,o la sua innata bestialità,o battute da bar.E noi lì con la nostra faccia da tonto in estasi a dirgli:artista!Genio!Questo è uno dei modi di vivere il cinema da parte degli spettatori,l'altro?Bè,ha a che fare con qualcosa di bruttobruttobrutto in modo assurdo:il sadismo.Perchè lo stesso bimbo minkia innamorato si trasforma nel peggiore dei serial killer quando ha a che fare con registi e affini che disprezza profondamente.Non si può amare e conoscere il senso -beota e cretino- dell'amore se non si sa anche odiare.Qui di seguito metterò una classifica dedicata ai registi che amo e quelli che dovrebbero essere carne da safari.Un modo per esternare al massimo i nostri sentimenti di spettatori,quindi sta classifica è slegata da ogni critica "seria e tecnica",cioè magari potrebbe comparire nella love parade un regista infimo,ma che a noi piace e nel safari un grande nome del cinema.


Sarebbe bello se anche altri bloggers ne facessero una ,così per un lovvamento con la motosega e la 44 magnum generale.Non c'è nulla di complicato:un minimo di 5 nomi per settore,una dichiarazione d'ammmore e una di sadica caccia spietata.Tutto qui.Tirate fuori il tenerone da drive in che alberga in voi e anche il Jason che talora vi offre da bere e una mattanza prima di cena.Potete ripeterla sul vostro blog,o anche qui nei commenti.








MISS LOVE PARADE





- WOLFANG BECKER





L'amore che arriva e ti scombina la vita,quello che prima eri uno dei tanti che ramingo ti perdi per le vie del mondo,miagolando nel buio e alla fine,come dice il mio amico Jack Blues:Ho visto la luce!E quella luce che mi ha ridato la gioia di vivere eri tu:Goodbye Lenin.Si,lo vedo che molti ridacchiano e tanti vogliono farci la morale:siamo comunisti e quindi cattivi.La loro propaganda sterile,ipocrita,che non sa nulla dell'amore,ma tantissimo dell'ammmmore tronistico,cosa vuoi che possa sapere di quello che è successo tra noi?Il timido sorriso di un amico sconosciuto,le prime parole di conoscenza,la felicità reale che prende il posto del sangue cattivo che circola nelle nostre vene da perdenti.E poi quella commozione profondissima,alta,quel :ecco così doveva finire cazzo.Quando un film diventa il TUO FILM PREFERITO,come lo è Goodbye Lenin,hai quasi paura di parlarne,perchè potresti non trovare le parole giuste per spiegare agli altri cosa è quella strana sensazione che ti prende.Diventa un amico,la certezza di un po' di comprensione e amore,quando ti mancano nella vita reale.Non so Wolfang,cosa hai fatto dopo e non mi interessa,mi basta solo questo film per metterti a capo della mia parata dell'amore!





-WOODY ALLEN.





Invidia,penso sia quello.Però poi mi rendo conto che sto discorso del cazzo lo fanno anche i stramaledetti sionisti,che loro sono dei poverini i quali hanno avuto-ma guarda un po'-la sfiga di essere il popolo Eletto-ma da chi?Perchè a me non è arrivata nessuna scheda elettorale-e quindi noi pezzenti lo odiamo per invidia.Quindi non dirò questo:ma anche si.Chiaro che l'occhialuto avendo dei seri problemi con qualsiasi azione fisica-inciampa da fermo,ha difficoltà a girare a sinistra,come zoolander,si fa battere a braccio di ferro da un bimbo dell'africa-ha alimentato nei secoli dei secoli delle doti strafighissime,che i tamarri se le sognano di notte,ma anche no perchè sognare richiede sforzi mentali troppo alti.Noi occhialuti si sa siamo la parte migliore della società e sicuramente uscire con noi significa conoscere il senso alto della civiltà e dell'ironia dissacrante.Certo metti il problema della pandemia nota come STUPIDERA che sta sterminando i cervelli della popolazione occidentale,metti che fare il popolano sciocco fa figo anche tra i fighetti della roma bene e della milano da bere-nel resto d'italia invece è roba naturale-insomma noi piccoli geni in cerca di una mano amica- si ,si avete proprio capito:mano amica e non un'amica che mi dia una mano metaforicamente eh?-talora ce la passiamo male.Si chiama sindrome di Lisa Simpson.Proprio quando ormai siamo ben oltre che miagolare nel buio,arrivi tu.Il Dio Supremo degli Occhialuti:Woody Allen.


Lo schermo è sempre stato pieno di bovini pompati e gonfiati che saltano,sparano,fanno smargiassate e robe simili.E te che guardi ..Ma mica per interesse cinematografico:solo per contare quante fratture scomposte ti saresti fatto solo nella prima scena,anzi all'inizio della prima scena,anzi solo a leggere le prime righe di scemeggiatura- si scemeggiatura,quella che usano per i film di azione e tamarrate-oppure ci sono i Robert Redford di sto mondo:belli,bravi,democratici, e tu che fai?L'unica tua vanteria è di battere regolarmente il record di maledizioni cafonissime contro un po' tutto il mondo.Ecco al cinema c'erano questi tipi di uomini,a te non ti hanno mai invitato,ah no!Quando c'era da fare un imbranato sciocco perchè tiene na capa tanta.Che in ammmeriggga dove gli sciocchi li sfornano ogni due secondi,va bene così.Anche da noi sai?


Bè,poi sei arrivato tu dicevo:si perchè mica è stata una cosa che passa senza lasciare il segno.Dura ancora oggi,nonostante in molti dicano che ormai i tempi d'oro siano finiti e che fai troppi film.Tu hai portato sullo schermo in tutto il suo splendore e nella sua complessità non l'occhialuto soltanto,ma l'essenza stessa di esserlo.Il senso dell'umorismo tagliente e la profonda attrazione per la Tragedia.Prendi i soldi e scappa e Interiors.Hai dato a noi una credibilità,una sostanza,una dignità che da sempre possediamo,ma che è dimenticata in questi lunghissimi tempi di cretineria al potere.Abbiamo trovato spazio anche noi ,e che spazio stupendo!Grandi storie che paiono minimaliste , ma non lo sono mai.Io bramo di essere un Clint Eastwood,si vorrei essere un cowboy solitario o del mucchio selvaggio,ma non lo sono e quindi non posso che amare profondamente il tuo cinema caro Woody.Felice che tu sia qui con noi,che altro aggiungere?








-SAM PECKINPAH





Cuore di tempesta in un uomo di vetro,questo sei .Un compagno di sbronze malinconico e violento,certamente non un tipo facile.Eppure ti seguirei in capo al mondo,sarò con te quando ti giochi a poker l'anima con il diavolo e quando tenterai di scalare la scivolosa parete per il paradiso,non fa per noi.Non siamo tipi da nuvole candide e angioletti.Non che ci faccia schifo,ma proprio sono quelli che non ci vogliono.Noi siamo la polvere e il piombo che fanno da ultimi compagni a quelle bande di perdenti eppure Giganti che fanno tremare la terra.Però i tempi premiano i piccoli meschini,le leggende le mettono in ospizio e a noi non rimane che andare in Messico per un'ultima sparatoia.Per vendicare un amico e per dirlo a tutti che non si ammazzano facilmente gli ultimi eroi.Sam, c'è una parte del mio cuore ,(ed è la migliore sai?),dove vive un cowboy malinconico,uno che sogna una morte leggendaria ed epica dopo una vita di grandi avventure.Un bimbo,credimi.Io lo curo con tanto sano realismo che sognare non vuol dire nulla,ti fa solo piangere lacrime di gioia e rivoluzione,ma chi ci crede più ormai?Aspetto quindi che tu venga a chiamarmi.Che sia un cavallo ,per andare verso la morte con Billy e Pat mentre Bob intona Knockin heaven doors, o su un camion con Anatra di Gomma,o nelle fredde brughiere inglesi a dar fuoco al mio cane di paglia-un altro grandissimo ruolo occhialuto-bè portami dove cazzo ti pare.Ti seguirò,mi fido.Non mi stai fregando o anche se fosse così,bè sono lieto di essere fregato da un Grande Uomo come te.Non è tempo per vecchi e per romantici,abbiamo un tramonto che vale mille miracoli celesti e cattive storie alle spalle.I cavalli sono pronti,stai con me.





-CLINT EASTWOOD.





Questo è L'UOMO,come deve essere e comportarsi un uomo.Io ho una venerazione e un rispetto infinito verso di te,perchè sei L'ESEMPIO.


Il tuo cinema classico,solido,che procede con il passo lento di un combattente stanco,ma non sconfitto è la salvezza per chi disperatamente cerca una terra non contaminata da brutti film.Mi basta stare seduto al tuo fianco,tu non parli molto.Però quelle storie che ti piace raccontare lasciano il segno.C'è la commozione profonda per i tuoi personaggi,come non cedere alle emozioni quando ammazzano Kostner o quando sento il racconto di Hilary Swank,sul viaggio finale che suo padre fa con il suo cane ormai malato senza speranza.Non hai bisogno di ricatti clamorosi,ti basta un dialogo,una sola inquadratura.E io mi perdo.La svolta per i critici è arrivata con Bird,quel film jazz che è jazz fin alle fondamenta e che racconta così bene quella vita randagia e autodistruttiva senza moralismi,con partecipazione umana.Però io amavo il tuo cinema sin dalle origini,perchè hai lavorato con le Leggende che hanno creato la leggenda:Leone e Siegel.Perchè Callaghan non è un fascista del cazzo come i commissari di Merli,ma un cowboy solitario,un portatore di giustizia in un mondo corrotto e senza futuro.Bè,caro ,vecchio,Clint..il mondo finirà quando te ne sarai andato.





-ZHANG YIMOU





Oh,ma lo sai che i miei due racconti migliori-si,si,si sono un pennivendolo che si vanta un casino ok?-caro Zhang li ho dedicati a te.Uno portava anche il tuo nome,era sulla pandemia gialla e un altro è uno splendido post apocalittico con i contro cazzi,l'eroe è l'agente Yimou.Si perchè tu sei la Cina.Va forte ,qui da noi,parlare male della tua nazione.Io invece sono un filo cinese totale e assoluto.I farabutti parlano in favore alla casta dei monaci tibetani,vorrebbero che il popolo fosse ancora schiavo di quei parassiti e dei nobili.Io invece vorrei sapere se tu potessi farmi avere la tessera del PCC.


Si,molti dicono che stai alla destra di Deng Xiaoping,ma per carità è sempre più nobile che stare alla sinistra di UOLTER VELTRONI.Tu mi hai fatto conoscere un piccolo pezzo di quel mondo meraviglioso che è la tua nazione.Sia quando hai diretto dei drammi immensi come Lanterne Rosse,sia nei film del Realismo come Non uno di meno,e l'esplosione coreografica di pellicole come Hero.Tanti stili diversi,critica e autocritica nei confronti del paese,ma senza quel senso di svendita,di traditori della patria.Film che è Cinema di grandissima qualità sempre.Mi perdo nel cuore di una nazione che amo,ti offrirei un camion di involtini primavera per ringraziarti!








-BORIS BARNET.





Ti piace Stalin?E ti osservano come se tu gli avessi appena ammazzato la famiglia e poi anche divorati,magari lamentandoti che ti rimane il piccolo sullo stomaco.


Si,gente:sono stalinista.Di sinistra,eh?Ma lo sono.E tu caro compagno Boris sei stato un grande poeta popolare dello stalinismo.Non inganni il popolo con opere astruse,non ti sei mai nascosto dietro a metafore,allegorie,perchè tu il cinema lo facevi per i contadini del kolchoz o per gli operai delle grandi fabbriche sovietiche.A loro raccontavi in modo semplice e certo anche didascalico,chi erano i buoni e perchè stare con loro.Hai raccontato la nascita tra mille difficoltà della SSSR,la difesa contro le quinte colonne interne e i nemici esterni,l'odiessea tragica e commovente di un grandissimo popolo contro il nazismo.Qui da noi tanti si spacciano per rivoluzionari e comunisti,ma al massimo sono i nipotini cretini di Fonzie,no tu hai descritto il Comunismo,tu lo ha difeso e sostenuto con la tua immensa opera.Oggi tutti parlano di cinema popolare ,ebbene queste chiaviche reazionarie e democretine non sono nulla in confronto anche a un solo fotogramma del tuo cinema.








-EMIR KUSTURICA





Io sono timido,cerco sempre - e a essere sinceri invano- di mantenere il controllo sulle mie emozioni,ma quante volte mi son emozionato ed ho amato la gente esagerata che vedo nei tuoi capolavori?Quella musica assordante per accompagnare i morti,come se anche la morte fosse una presenza amica,con la tragedia che diventa commedia e viceversa.Cantore di esistenze zingare,ma senza la falsità costruita di un patetico registucolo come Tony Gatlif,di Jugoslavia,una nazione che ho molto amato-si,sono pure un Titino,non De Filippo-e che tu hai raccontato con affetto e dolore senza diventare patetismo buono e ipocrita.


C'è tanta vita nei tuoi film da far male ai nostri occhi pigri e smaliziati,e c'è un dolore intenso,non facile da levare nemmeno nel finale poetico di Underground.E qui da noi modestissimi impiegati dell'immagine con i loro eliogermano di scorta si sentono autori,ma mi faccia il piacere ..mi faccia!





-LUIGI COMMENCINI,ETTORE SCOLA,MARIO MONICELLI.





Noi siamo popolo da commedia.Questo per molti potrà essere un limite,ma solitamente la gente senza senso dell'umorismo e del tragico sono dei poveracci,magari con ottimi studi e pariolini di ferro,ma che pena!E io amo la nostra commedia,quella fatta da questi tre Giganti.





Comenicini ,si ora mi direte tutti Pinocchio!E grazie,chi tra i trentenni e passa e i quarantenni non l'ha mai visto?Manfredi.Basta solo questo leggendario,grandissimo attore,quello che con Volontè e Tognazzi forma la mia sacra triade.Però dove il suo cinema mi ha davvero sconvolto e scombussolato si trova in opere di straziante beltà:Tutti a casa,lo scopone scientifico,delitto d'amore e opere curiose come L'Ingorgo.Un tono lieve eppure che lascia il segno,non come quelli che oggi girano robette borghesissime e pensano di avere un tocco delicato.Io la storia del povero Sordi ,italiano qualunque che cerca di sopravvivere dopo l'8 settembre e che alla fine decide di fare l'unica cosa giusta,cioè sparare contro fascisti e nazisti,l'ho scolpita nel mio cuore.Si fa storia qui,ma anche commedia.Insomma è vita,così come ti capita.





Scola è il grande rigore intellettuale-da intellettuale targato Pci-un cinema capace di stupire con note anche surreali e di raccontare gli italiani.Carissimo Ettore è impossibile non commuoversi quando nel finale di Splendor ,la gente occupa il cinema:perchè la gente ha bisogno di esso.Non di una nuova banca,di un locale per fighetti,ma di vedere una storia che sappia farti ridere il sangue nelle vene.E poi come non commuoversi guardando C'eravamo tanto amati?La nostra storia,quella dell'Italia migliore:tradita,insultata eppure eccola li che resiste.


Hai dato nobiltà alla commedia,dimostrando che essa è Cinema in senso completo.E questo basta e avanza.





Carissimo Mario,


si mi è piacuto il modo in cui te ne sei andato.Non hai lasciato ai coccodrilli di professione,il tempo di sprecare le loro inutili lacrime.Hai deciso senza che nessun uomo di dio ti mortificasse con le loro secolari balle.Hai mostrato coraggio.


E poi mi hai accompagnato in tutto questo tragitto di vita e ancora per i prossimi che verranno.Il tuo è stato per me il miglior cinema italiano pensabile e fattibile.I compagni è un grande testo teorico di politica comunista,e poi tantissimi altri film che vedo e rivedo.Ogni volta una nuova risata e una lacrima per i tuoi eroi,che poi siamo noi.Tu li accompagni con cattiveria,ma non perfidia.Non godi a vederli stare male


E poi uno che dice:la rivoluzione russa non meritava una fine così ingloriosa per mano di due buffoni,due piccoli borghesi,come Gorbaciov e sua moglie,con quei cappelli orribili,bè da parte mia merita rispetto e amore per l'eternità





ELIO PETRI,CARLO LIZZANI,GIULIANO MONTALDO





Solo un pirla può criticare alla cazzo di cane Sacco e Vanzetti,e c'è solo un giornale che offre posti a simili pistola.Giuliano noi però li perdoniamo questi miseri borghesucci.


Tu,Carlo,Elio,i miei professori politici.Quelli che con il periodo splendido degli anni 70 hanno filmato e portato sullo schermo:lotte,battaglie,storie verissime di tragedie e indignazione.Non l'indignazione degli indignati speciali,ma quella quotidiana delle masse e delle vittime.


Si,lo stolto vi accusa di ideologia e allora dovrebbe forse guardare cosa è successo al nostro cinema senza di essa.Un cinemino borghese sinistrato male,democretino nel suo perbenismo stupido e classista.L'operaio Leonardo Massa,la storia del fascismo da verona alla fine di mussolini fino a san babila,sacco e vanzetti e giordano bruno.Cinema per la memoria e non solo,cinema che spiega al popolo la sua storia,gli inganni e le battaglie.Cinema di lotta,e chi non si aggrega alla lotta è un gran fijo de....











MR SAFARI








Stivali?Ci sono.Proiettili?Ok!Fucile?Ecchilo!


Siamo pronti a impallinare quelli che con la loro presenza al cinema mi fanno venire il mal di fegato e gridare bestemmie e maledizioni da terrorizzare Chthulu o come cazzo si scrive?La mia casa è piccola ,ma questi trofei di caccia ci possono pure stare,imbalsamati che almeno così non combinano guai.








-TARANTINO E RODRIGUEZ.





I geni,le leggende,ah che figo questo film che cita quel film di genere italiano,no no mica copio è che cito,e allora vi rimando al mio tag:citame sto cazzo.Mi hanno fracassato i coglioni,ma non una volta eh?Mille e più.I Gran Visir del Cattivismo Da Happy Hour, con quella loro violenza fumettistica e alla fine del tutto innocua,ma che alla marmaglia di intellettuali alternativi fa sborrare di felicità.E te la menano,ah se la menano.I masters chief del grottesco un tanto al chilo accompagnato da uno scadente vinello di dialoghi programmaticamente cool,con contorno di personaggi pittoreschi.Tutto costruito,programmato,ostentato, è come avere una mamà de napule che ti urla nelle orecchie,non so se rendo l'idea..Simpatica,ma poi ...
Colpevoli di aver dato origine a una serie di improvvisati che si reputano figaccioni,di aver storpiato i generi come quello gangsters o poliziesco, di aver dato alla luce a una progenie bastarda di citazionisti e cazzinari che metà bastano.Chiaro esempio della fine ingloriosa-d'altronde sono bastardi senza gloria- del cinema 'mmmeregggano.Con un grossissimo dispiacere:quentin mi piaceva assai.Le iene è un bellissimo film,così come pure la sceneggiatura di Una Vita al Massimo,poi ha usato la formuletta-che alla lunga stanca-piace a quel gruppo di intellettualini della media borghesia che si crogiulano nei loro gridolini orgasmici di :cool,wow e altre amenitàPer fortuna esistono i fan di vasco rossi che nella hit parade dei più grossi rompicoglioni della storia sono sempre primi,perchè anche questi non scherzano eh?

DA ESPORRE:In bagno,come porta carta igienica.Cioè dei geni,degli artisti ,anti conformisti come loro non meritano una simpatica esposizione trasgressiva e irriverente?


-STEVEN SPIELBERG

Lo stuporismo yankee,l'infantilismo sciocchino hollywoodiano,penso sia qualcosa di terribilmente svilente per me.L'emozionismo precotto,ipocrita,falso,lo spirito ammmmmereggggggano a servizio di un immaginario rindondante-bella parola ma io mica so cosa voglia dire,però qui ci sta bene- il sentimentalismo a stelle e strisce.E quando fa film impegnati gioca facile con la tragedia dello shoa.Peccato che ci siano 60 e passa anni di tragedia palestinese,la NAKBA,mai sentito parlarne nei tuoi circoli yankee-sionisti caro Stevie?Mai?Davvero se dovesse esistere un regista che davvero odio e a cui non riconosco nulla-perlomeno in questa riga perchè poi alla fine metterò quali suoi film mi piacciono moltissimo-questo è il papà dell'insopportabile Et.
Loro però sognano,sono buoni,loro immaginano e si sentono felici come bambini.Perchè vengono trattati da tali.Cinema da studios ma senza nemmeno la genialità assoluta dei grandi registi da studio cinematografico che hanno fatto grande hollywood.Certo un professionista e uno che con Lucas ha affossato la new hollywood per portarla nei recinti più ovvi.Voi fate un nome a caso dei registi degli anni 70 e avrete sicurmante uno che come autore è meglio di questo yankee-sionista,l'ho già scritto?Mi sa di si,ma a me piace scriverlo e dirlo.Fa parte del test vita o morte che porrò ai controrivoluzionari durante i nostri processi,tanto per dirne una!^_^
Noi europei dovremmo richiedere di più e di meglio.
ps;si ha diretto due film che reputo splendidi e sono Duel e Lo Squalo.

DA ESPORRE:In corridoio come attaccapanni,all'entrata di casa.


-I FRATELLI SCOTT.

Uno è chiaramente un clandestino e un raccomandato clamoroso nel mondo del cinema,autore di pellicole che hanno sicuramente invogliato un tizio come Micheal Bay a prendere in mano la mdp e fare cazzate a non finire.Le porcherie assolute che rispondono al nome di Top Gun e poi c'è una lunghissima catena di pellicole che mio dio...Si,qualche volta-ma secondo me era il fratello che je dava 'na mano ar pupo de casa-ha fatto anche roba vedibile:nemico pubblico,una vita al massimo,miriam si sveglia a mezzanotte,ma per il resto è cinema videoclipparo de noantri,superficiale,rozzo,roba che vorrei importare i talebani per fare in modo che mettano fuori legge il Cinema.Il fratello ha cominciato assai bene:i duellanti,alien e blade runner-che a essere sinceri mi rompe le palle,ma è una mia mancanza non è colpa di questa leggendaria pellicola-poi campa su questi nomi e sulla mancanza di critica della plebe.Per cui tutti a dire ;grande Ridley,ma sto cazzo è da anni che fa filmacci insopportabili e inguardabili.Vogliamo rammentare soldato jane?La roba sulle crociate?I poveri soldatini ammmeregggani in somalia?Uno di quelli sopravvalutati fino all'impossibile e oltre ancora.Peccato perchè aveva davvero cominciato benissimo.

DA ESPORRE:In giardino al posto dei nani.


I FRATELLI MUCCINO.

Ho perso le parole,ma ho guadagnato in parolaccie il giorno che ho visto Silvio Muccino recitare,e poi mi son laureato in Bestemmie gaeliche il giorno che l'ho visto passare alla regia.Vuoi prendere due borghesi sinistrati male?Lo vuoi,ok.Ecchili,pronti.
La sagra delle urla scomposte,degli isterismi di madama mia, la profondità di un numero di "cioè "qualsiasi.Tu comprendi che qualcosa non funzioni al massimo nel nostro cinema quando si parla di eredi della commedia all'italiana e tiri in ballo questi due.Che però incontrano il gusto di quelli che vanno al cinema,e si vede che ci vanno moltissimi borghesini,per vedere cosa poi?Una serie di luoghi comuni terrificanti sull'amore e sul dolore?Roba che starebbe bene in tv al posto de :Gli occhi del cuore?Segno che da noi non finisce il cinema solo per colpa degli autori,ma anche per colpa degli spettatori che trovano il tempo di vedere queste cose.Da memoriale storico la partecipazione del fratello minore in quella cosa chiamata Il Cartaio

DA ESPORRE:Fuori dalla casa del vostro peggiore nemico.Come avvertimento!


-GUY RITCHIE.

Non bastava la compagnia di Tarantino e co,no doveva pure venire un inglesotto scassamarroni con i suoi filmacci ad effettacci vostra,urlacchiamenti vari,che mi procurano un odio e fastidio devastante.Cinema moderno,post citazionista,ironico,bla bla bla.Ma io a questo lo imbottirei di roast beef e lo lascerei a mo di pranzo per i toponi giganti de Il cibo degli dei.Perchè fa cinema fighetto,per fighetti che si reputano anche anti conformisti e cool.Poi quando vuol fare quello che la sa lunga ti esce con Revolver un film che nemmeno il suo autore ha compreso che cazzo volesse rappresentare o dire.Certo,il destino lo ha punito duramente diventando il marito di Madonna,ma poi lo ha graziato troppo in fretta facendolo divoriziare,Prima però ha compiuto il crimine supremo:il remake di Travolti da un insolito destino della grandissima Wertmuller.Un'opera di sifatta 'gnoranza cinematografara,che ho controllato bene se non fosse robba nostra,perchè solamente noi italiani sappiamo produrre robette inutile a getto continuo.E invece è roba loro ammmmeregggggana e inglesa.Diversamente dai tarantino,rscott,spielberg,che per culo qualcosa di buono nella loro vita l'hanno pure fatta.Sto tizio veramente è messo malissimo.

DA ESPORRE: Fuori dalla casa dei vostri nemici,casomai i Muccino non bastassero.



-MICHEAL BAY.

Si spara e basta a questo massacratore non autorizzato del cinema di genere,sto rifiuto yankee che solo a pensarci mi viene il mal di stomaco.


DA ESPORRE:Davanti al confine di una nazione nemica.Come arma di distruzione di massa.


-TONY GATLIFF

Un conto è il cinema etnico che narra di una nazione o di un popolo,altro è il folklorismo.Gatliff pesca a pieno in questo mare.Operine vuote,inutili,lo scarto di Kusturica,in particolare è sintomatico il suo film Exil,una lunga sequela di cazzate terrificanti,provocazioni idiote,personaggi che meriterebbero di morire morendo.E il tutto con l'aria di quello che fa l'Autore.Ma piantala che hai diretto pure morgan e asia.

Da esporre:nell'angolo dedicato al commercio equo solidale con il vero cioccolato del perù veramente fatto a Muggiò

-NANNI MORETTI.

Ho amato profondamente e intensamente film come La Messa Finita,Bianca,La Stanza del Figlio.Sono capolavori davvero immortali.
Ma quanto non sopporto la spocchia da grillo parlante radical chic,le sue critiche a registi che fanno cinema con grande idea di mezzi e storie,non una serie di rappresentazioni egocentriche e piccolo borghesi.Però è anche vero che sono tutti difetti che ho io stesso.Un rapporto complesso quello con il cinema di Moretti di grandissimo odio e profondissimo amore.Però non è lui sicuramente quello che deve rappresentare la sinistra,la sua è quella borghese,parolaia,egocentrica,umanista.Non è Petri.Tuttavia Bianca è una pellicola di straziante pulcretudine e nelle ossessioni di Michele mi ci rivedo,non nella nutella che non mi piace,ma nel suo modo di intendere il rapporto di coppia.Un assassino a fin di bene.

Da esporre:davanti a uno specchio.

-michelangelo antonioni

Per carità,maestro!Però che du palle con il suo cinema dell'incomunicabilità.Scola lo cita benissimo nel film C'eravamo tanto amati, attraverso il personaggio di Giovanna Ralli donna della borghesia nera romana che per darsi un tono scopre i film di questo regista
Ripeto sono film importanti e lui un grandissimo autore,ma troppo pesanti,ho ancora gli incubi quando vedo in casa mia i dvd dei suoi film!^_^

DA ESPORRE:In camera da letto al posto delle pecore da contare -che nella mia non ci sta tutto un pascolo eh?-


-Giuseppe Tornatore

'na mmereggggano in sicily.Ridondante,pomposo,pesante,prende l'epica del cinema usa e ne fa uno spottone imbarazzante per l'esselunga,ha fatto anche film degni come ad esempio è La Sconosciuta,ma anche qui non perde il vizio dell'immagine pompata e sparata,del sonoro impazzito per sottolineare cose che si possono comprendere anche senza troppi svulazzamenti. Quando becca la scena giusta è anche capace di fare grande cinema,per esempio il suo la leggenda del pianista sull'oceano,ma altrimenti siamo nei paraggi del wannabe,pronto per il prossimi spottone tv.

DA ESPORRE:In giardino per il barbecue,che fa tanto 'mmmereggggano.

Ce ne sarebbero altri,ma ora non mi vengono in mente.

Per voi?

4 commenti:

ilgiornodeglizombi ha detto...

lo sai che a parte un paio di nomi siamo d'accordo.
E il problema non è Tarantino.
Il problema è il tarantinismo. E lo sai anche tu, ma prendi posizione perché sei stalinista duro e puro.
con tanto, tanto lovvamento.

babordo76 ha detto...

si,ma infatti io dico alla nuora-tarantino-perchè suocera capisca-i tarantiniani allo sbaraglio

so stalinista duro e puro,ma anche un vecchio saggio della saggezza popolare!
ciauz!

Anonimo ha detto...

Vogliamo parlare degli ultimi 10 minuti di Goodbye Lenin? Perfetti, con tanto di lacrimuccia finale sull'ultima frase...

Bruno ha detto...

Ops, ho dimenticato di firmare...