giovedì 3 novembre 2011

MR KLEIN di JOSEPH LOSEY

Nella Parigi occupata dai tedeschi e del governo collaborazionista di vichy, un giovane della buona borghesia parigina :Robert Klein,scopre di avere un "sosia" che ha lo stesso nome e che conduce una vita misteriosa. L'uomo incomincia una lunga ricerca per scoprire chi è l'altro che si chiama come lui,fino a un esito tragico


Un film assai particolare questo di Joseph Losey,sottilmente crudele in bilico tra racconto di impianto realista e trhiller psicologico,sulla perdita di identità e il rischio di possederne una- essere identificati come ebrei,ad esempio.
Alain Delon offre una buona interpretazione ed è capace di portare lo spettatore verso questo lungo,lento,viaggio verso la morte. Da segnalare la sceneggiatura di Franco Solinas uno dei nostri migliori e più impegnati sceneggiatori,uno di quelli che fregandosene della gente -presentissima sopratutto fra i cinefili fanzinari odierni- che reputa il cinema solo sballo o intrattenimento,ha scritto pagine memorabili della nostra cinematografia

2 commenti:

cinefatti ha detto...

Ed ecco un altro film di Solinas che devo recuperare, allora:D

babordo76 ha detto...

penultimo film di Solinas,per me una pellicola assai inquietante.Lenta,è?Per cui va seguita e con attenzione